CHI SIAMO

 

 

La MASSERIA QUISISANA è da cinque generazioni di proprietà della famiglia ORTOLANI.

Francesco Ortolani e Antonella, la moglie, gestiscono e conducono con molta passione i terreni, e portano avanti con entusiasmo un progetto nato anni fa: trasformare la loro masseria zootecnica in un luogo di interesse storico culturale e, soprattutto, condividere i frutti del loro lavoro.

LOGO MASSERIE DIDATTICHE

 

 

“MASSERIA QUISISANA”,  dal 4 Marzo 2016, ha ricevuto dalla Regione Puglia il prestigioso riconoscimento che l’annovera tra le “Masserie Didattiche”.

Tale legittimazione, in sinergia con le attività connesse al “Museo dell’arte e civiltà contadina“, è fonte di cultura rurale orientata a valorizzare tutto il settore bioagricolo.

 

 

UN PO’ DI STORIA…

1898 è la data incisa sul portone d’ingresso che, con tutta probabilità, segna il momento finale di costruzione della MASSERIA QUISISANA. Costruita da un antenato, il sacerdote Eligio Lanzillotta, originariamente fungeva come cantina vinicola, diventando, solo dopo alcuni anni, azienda zootecnica.

Incastonata nel territorio di Mottola, a circa quattro chilometri dal centro abitato, situata in una natura a dir poco incontaminata tra ulivi e mandorleti, Masseria Quisisana è resa ancora piu affascinante dalla sua struttura architettonica costruita totalmente in Carparo (pietra locale). Tale struttura è composta da un plesso principale dove anticamente, al piano inferiore, avvenivano tutte le lavorazioni inerenti all’azienda agricola, mentre, al piano superiore, l’abitazione dei proprietari.

La vecchia stalla delle mucche, risalente allo stesso periodo, è stata – dopo un lungo restauro – adibita a “Museo della civiltà contadina“. All’interno si possono ammirare attrezzature e strumenti utilizzati in agricoltura: vecchi aratri, falciatrici a traino, taglia fieno,vecchi guarnimenti per cavalli, un vecchio ma efficiente traino, attrezzi per il piccolo artigianato (calzolaio, concia vasi, fabbro, sarto, sellaio…), attrezzi utilizzati per il bracconaggio e la caccia. Non possono mancare tantissimi utensili di comune uso nelle case, ma soprattutto nelle cucine dalle massaie. Due immense Aie fanno da sfondo ad un ampio piazzale il cui percorso porta ad ammirare gli animali allevati nella masseria.

LA MISSION

La “MASSERIA QUISISANA”, fiore all’occhiello tra le masserie della Puglia, vuole essere una struttura dinamica per l’offerta turistica mottolese, un punto di riferimento per lo svolgimento di attività divulgative didattiche, culturali, storiche e gastronomiche.
Tuttora, l’azienda agricola ha una conduzione nel campo della coltivazione biologica certificata dal 1999, con produzione e vendita di olio extravergine di oliva, frutti in guscio (mandorle e noci), vino, fave, ceci, cicerchie, lupini, fagioli , cime di rapa, frumento, cereali in genere e foraggi.

scudo quisisana

I commenti sono chiusi